Grand central station – in stazione io ci vado a mangiare 

Ho portato parecchi dei miei ospiti a visitare la stazione centrale di New York. Questo edificio non può essere considerato semplicemente un luogo di transito, di arrivi e di partenze. Tra queste mura si respira la storia e la magnificenza che ancora oggi incanta , la rende unica e indimenticabile. 

Iniziamo dalle origini. Il Grand Central Depot fu costruito nel 1871 e poco dopo diventa GRAND CENTRAL STATION ma solo nel 1013 diventa GRAND CENTRAL TERMINAL quando vengono vietate a New York le locomotive a vapore per lasciare circolare treni ad elettricità. 

Per celebrare L eleganza e la ricchezza di New York all’inizio del 900, i progettisti hanno enfatizzato ogni aspetto di quella che andava affermandosi come la stazione più grande del mondo. 44 banchine con 67 binari.

Ad accoglierti fuori , sulla facciata, un gruppo scultoreo rappresentante i tre dei dell’olimpo. Niente popo’di meno che Mercurio, Ercole e Minerva. Le tre divinità circondano un orologio che vanta  4 metri di diametro . L atrio principale , 143 mt lunghezza e 46 di altezza è un crocevia di razze e classi sociali  . 750 mila persone calpestano i preziosi marmi che coprono il pavimento ogni giorno.

Il soffitto dell’atrio mi ha fatta rimanere a bocca aperta. Un affresco rappresentante il cielo del mediterraneo in inverno con 2500 stelle. Questo affresco è stato dipinto tenendo fede al punto di vista di Dio, come nella tradizione medioevale, quindi in parte è. Capovolto. 

Ad illuminare tutto questo 10 lucenti lampadari decorati in oro con 110 lampadine ognuno. 

Sparsi qua e là grappoli di ghiande e foglie d quercia sopra gli orologi . La ghianda è il simbolo della famiglia Vanderbilt, la famiglia che costruì il Grand Central Depot .

Sempre nell’atrio troviamo un altro orologio molto importante proprio vicino al banco informazioni. Con le sue facce in opale, questo orologio, viene valutato dalle più famose case d’arte più di 10 milioni di dollari. 

Una curiosità : tutti gli orologi all’interno della stazione indicano un minuto in più in modo da dare ai passeggeri 60 secondi in più per raggiungere il treno.

Ma devo essere sincera, la mia eccitazione quando vengo in questo luogo è mostrare ai miei amici la WHISPERING GALLERY . 

Inizio con il mostrarvela e poi vi spiegherò 


Vicino alla zona ristoranti, esattamente vicino al mio affezionato shake, si trova questo piccolo atrio che custodisce un divertente segreto che fa rimanere tutti sorpresi. Se vi mettete con un vostro amico , uno all’opposto dell altro dell’arcata e sussurrate nell’angolo qualcosa, bene il vostro amico sentirà come se foste a mezzo metro di distanza. 😂 questo fenomeno è dovuto al fatto che le onde sonore percorrono tutta la curvatura del soffitto fino a raggiungere la parte opposta. 

Ovviamente , neanche ve lo devo dire , non ho rinunciato ad un golosissimo shakeburger 


🤤🤤🤤🤤🤤🤤🤤🤤🤤🤤🤤🤤🤤🤤🤤

Per qualsiasi altra info http://mobile.grandcentralterminal.com/

Cose da fare Midtown Newyorkerismi Pranzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: