The DAKOTA Building – JOHN LENNON l’illustre residente.


Questa mattina mi trovavo a Central Park e mi sono spinta fino alla 72 esima strada sul lato west per vedere il Dakota Building.  Forse non tutti lo sanno, ma questo edificio ha una grande importanza, dal punto di vista architettonico e storico. Il Dakota building  ci  racconta anche una pagina nera del panorama musicale mondiale. Ma andiamo per ordine.

Il Dakota Building è un celebre edificio residenziale di New York , situato nell’upper west side, vicino a Central Park. È uno degli edifici residenziali più antichi ed esclusivi e il suo nome è legato a molte celebrità come Rudolf Nureyev , Leonard Bernstein e JOHN LENNON e Yoko Ono ( al tempo sposati ) ed appare anche in numerosi film ma vale la pena ricordare ROSEMARY’S BABY” di Polanski e “VANILLA SKY” con Tom Cruise. Altrettanto famose le celebrità rifiutate dal condominio come Antonio Banderas e Melanie Griffith.  Il nome , secondo una leggenda,pare sia dovuto al fatto che quando fu costruito non vi erano altri palazzi vicino e che quindi venne chiamato così proprio perché Quel quartiere era scarsamente abitato “come il territorio del Dakota” . Il nome invece , Dakota, è certo anche perché al centro del timpano nel prospetto affacciato alla 72 esima strada vie è un fregio che raffigura il volto di un nativo Dakota. Ad oggi è inserito tra gli edifici protetti e considerati di interesse storico e culturale. 

Ma fino all’ 8 Dicembre 1980  il Dakota era semplicemente un edificio , quello che accadde quella sera lo trasformò per sempre in luogo di pellegrinaggio . La sera dell’8 Dicembre John Lennon venne assassinato davanti all’ingresso sulla 72esima street.  Mark Chaoman, proprio un suo fan, sparò dei colpi di rivotella. Erano le 10:51 pM , Jhon e Yoko stavano tornando a casa quando il suo fan 25 enne lo colpì 4 volte mentre esclamava “hei Mr Lennon”. Uno dei proiettili prese l’altra e Lennon fece in tempo a fare ancora qualche passo mormorando “i was shot” prima di cadere al suolo. Alle 11:03 pM venne dichiarato morto. Yoko Ono è tutt’oggi proprietaria di alcuni appartamenti del Dakota Building e ogni anno, l’8 dicembre , celebra l’anniversario del suo Jhon con un pellegrinaggio pubblico che parte dal Dakota e termina al vicino Strawberry Fields Memorial. Vi consiglio di fare qualche passo in più e di visitare anche quest’ultimo luogo citato 
Turisti e passanti si fermano anche solo per qualche minuto a ricordare o celebrare una delle più importanti icone della storia della musica. Un cantante di strada intona i brani più conosciuti dei Beatles e il mosaico sul pavimento e’dedicato a una delle canzoni più belle che siano mai state scritte al mondo.

“Imagine”
Imagine there’s no heaven

It’s easy if you try

No hell below us

Above us only sky

Imagine all the people

Living for today… Aha-ah…
Imagine there’s no countries

It isn’t hard to do

Nothing to kill or die for

And no religion, too

Imagine all the people

Living life in peace… You…
You may say I’m a dreamer

But I’m not the only one

I hope someday you’ll join us

And the world will be as one
Imagine no possessions

I wonder if you can

No need for greed or hunger

A brotherhood of man

Imagine all the people

Sharing all the world… You…
You may say I’m a dreamer

But I’m not the only one

I hope someday you’ll join us

And the world will live as one 


❤️❤️❤️❤️❤️❤️❤️❤️❤️❤️❤️❤️❤️❤️❤️

Cose da fare Dicembre Musica Upper west

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: