Quartieri – GREENWICH VILLAGE … La culla delle avanguardie culturali


Voglio raccontarvi , un po’ alla volta , i quartieri ( neighborhoods ) di Manhattan… E anche oltre. 

Inizio ovviamente con quello che amo di più . Quello che mi fa sentire a casa , che mi prende per mano quando passeggio spensierata tra i suoi vicoli stretti e tortuosi e che prediligo se ho voglia di bere una tazza di caffè con qualche amica. 

Parlo del GREENWICH VILLAGE chiamato semplicemente IL VILLAGE. Geograficamente si trova nella parte west al di sotto della 14 th street e confina con il fiume Hudson, Chelsea, Soho e l’East Village . Quando ci apprestiamo a visitare questo quartiere dobbiamo però dimenticarci la facilità con la quale ci si può orientare a Manhattan. Il grande reticolato qui si può dimenticare , come i numeri per identificare le strade. Strade curve e nomi alle vie disorientano turisti e Newyorkesy stessi ma considerando che anche gli angoli più nascosti di questa zona possono regalare sorprese ,tanto vale non preoccuparsi.

Lo ha scelto Sarah Jessica Parker per viverci , lo ha scelto anche la Carrie che lei interpreta ( a seguire la foto mia e della mia amica davanti alle famosissime scale 😂 )

Lo hanno scelto per gli esterni della sit com FRIENDS . Lo scelgono tutt’oggi artisti, attori e ristoratori per ubicare i loro locali e non quando visiterete questo quartiere capirete il motivo. 

Nel Village noi Europei ci sentiamo un po’ a casa, strade strette e viali alberati, aiuole molto curate con splendidi fiori. I grandi stores del centro qui lasciano il posto a piccole boutiques graziose ed eleganti,  adorabili caffè  dove poter sostare  per ore in compagnia di amici o anche da soli in pace e tranquillità . Brasserie francese, pasticceria italiana , bookshop, negozio vintage, Ralph Lauren negozi conosciuti e negozi di ricerca … Di Bleecker street io mi sono follemente innamorata. Christopher street che la interseca rappresenta la culla del movimento di liberazione omosessuale. Queste vie sono impregnate della vera vita Newyorkese. L’energia che si respira qui è incredibile, dalla mattina alla sera . Continuare la serata dopo una bella cena in uno dei locali del Village è sicuramente una buona idea, ascoltare musica con gente mai stanca di divertirsi.

Il Village per tradizione è teatro di cultura alternativa , di nuovi movimenti e avanguardie artistiche . Negli anni ’50 la Beat generation, negli anni ’60 gli Hippy e nel ’69 nasce il Movimento di liberazione culturale proprio in un locale del Village, lo Stonewall in 

Qui ci sono le più antiche librerie Gay e c’è anche proprio in Christopher street le sculture dell’artista George Segal , due coppie omosessuali posizionate all’interno di un piccolo giardino, il Christopher park .woody Allen, Andy Warhol, Al Pacino, Joni Michell sono alcune delle celebrità che hanno mosso i primi passi in questo quartiere sempre pronto a partecipare a ogni manifestazione o ricorrenza. Ad Halloween si tiene una delle parate più imponenti della città !

Insomma , penso di avervi convinti. Se siete in visita a New York non perdetevi questa meraviglia di posto . Ora mi preparo ed esco… Destinazione? il Village ovviamente ! 👋🏽👋🏽👋🏽


 

Consigli per girare Greenwich village I classici Quartieri West village

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: